Come si forma il calcare e quali sono i suoi effetti?

Come si forma il calcare e quali sono i suoi effetti?

Il calcare è presente all’interno delle acque per effetto dello scioglimento delle rocce calcaree nel percorso che l’acqua percorre dalla fonte fino a valle.
Il calcare si cristallizza e precipita per effetto delle alte temperature (più è alta la temperatura più è marcato questo fenomeno), tanto che ne abbiamo l’esempio pratico quando scaldiamo e mandiamo a ebollizione l’acqua sui nostri fornelli: in questi casi troviamo sempre un “rimasuglio” biancastro sul fondo che possiamo identificare come calcare. Tutto ciò è frutto di una semplice reazione chimica, che va a formare il carbonato di calcio e magnesio, più l’anidride carbonica.

Più avremo questi elementi presenti in abbondanza più l’acqua viene considerata “dura”.
I risultati sono noti:

  • Incrostazioni
  • Corrosione delle tubature
  • Superfici rovinate
  • Danni agli elettrodomestici che utilizzano l’acqua (lavatrici, caldaie, scaldabagni, etc.)

La corrosione delle tubature in particolare può portare a danni seri ed ingenti, per questo motivo le direttive dell’Unione Europea sono state molto chiare: con il DPR 74/2013, è stato reso obbligatorio controllare in maniera approfondita la salute dei nostri impianti.

Quali sono in dettaglio i problemi che può causare il calcare?

Ecco una lista dei problemi più comuni che può creare il calcare:

  1. Le tubature subiscono un’incrostazione e tendono ad intasarsi
  2. La pressione dell’acqua diminuisce a causa della riduzione del diametro delle tubature, intasate dal calcare.
  3. Il calcare crea depositi di ruggine nelle tubature e causa corrosione.
  4. Il calcare favorisce l’insorgere di batteri nei tubi dell’acqua potabile
  5. Gli elettrodomestici soffrono particolarmente le acque dure, con conseguente formazione di calcare e l’incombenza di frequenti interventi tecnici.
  6. Sostanziale perdita di energia nel circuito che interessa il trasporto dell’acqua calda: i costi del riscaldamento aumentano.
  7. Le superfici interessate dall’uso dell’acqua (lavelli, sanitari etc) presentano opacizzazione.
  8. I costi per la pulizia aumentano a causa del trattamento con detergenti specifici per l’eliminazione del calcaree dalle zone interessate.
  9. Tutti gli impianti, in generale, subiscono malfunzionamenti e funzionano con meno efficacia; tutto ciò si traduce in un aumento dei costi senza avere buoni risultati.

Come Funziona la Protezione Anticalcare Phasis

Il segnale ha un effetto ad ampio raggio su tutto il sistema di tubazioni dell'acqua

I depositi di calcare sono impediti da un campo elettromagnetico con impulsi ad alta frequenza

L'ingresso del segnale dei dispositivi Phasis è misurabile e la forza della funzione è verificabile

Phasis è rispettoso dell'ambiente ed ha un consumo di energia molto basso

Scopri come funziona l’anticalcare Phasis

Contattaci